Pannolini lavabili e svantaggi convenienti

Pannolini Lavabili

Premetto che non sono ancora mamma e quindi parlo di questo argomento da studiosa teorica; però il mondo dei pannolini lavabili mi affascina un sacco!!! Sarà che ormai non uso più gli assorbenti nemmeno per me (sono entrata nella cerchia delle incoppettate, della coppetta mestruale ve ne parlerò più avanti ma se intanto volete informarvi qui trovate cose interessanti). Il mio senso ecologista sta prendendo il sopravvento.

Volevo ammaliarvi su quanto sia bello e comodo usare i lavabili, ma sarei stata troppo smielata e poi di questo se ne parla già tantissimo sul web. Ho voluto pensare ai dubbi delle mamme sul loro utilizzo e ho portato alla luce alcuni punti critici.

I pannolini lavabili costano, perlomeno all’inizio.

Altroconsumo ci aiuta a fare i calcoli: la spesa media per i pannolini usa e getta si aggira sui 1470 € per un bimbo che li utilizza per circa 30 mesi, perciò la spesa mensile è di circa 49€ al mese. Il set di pannolini lavabili ci costa mediamente 300€, da spendere subito (questo se vogliamo passare ai lavabili dal giorno alla notte). La cifra divisa per la spesa mensile degli U&G ci dice che in soli 6 mesi (sui 30 di utilizzo medio) ce li siamo ripagati con un risparmio di oltre mille euro!!! Inoltre la cifra potrebbe essere divisa fra amici o parenti che vogliono farvi un regalo e sicuramente sarebbe più utile dell’ennesima torta di pannolini strapagata (sicuramente bellissima, ma decisamente sopravalutata come soprammobile).

Inoltre, non tutti sanno che, prima di farsi la scorta di pannolini per una vita intera (ricorda: con l’arrivo di un secondo pargolo la spesa è pari a ZERO) c’è la possibilità di noleggiare dei veri e propri kit di prova, che ti aiutano anche nella scelta dei tipi di pannolini più giusti per voi. Di solito contengono tutte o quasi le tipologie di pannolini, di svariate marche. Se sei di Brescia o provincia sei vicina alla Pannolinoteca della Libellula!!!

I pannolini lavabili si devono lavare!!!

Trovare convenienza per questo punto è arduo, lo ammetto. Però io ci vedo anche qui dei vantaggi: primo il risparmio economico. Tenendo comunque conto dei costi di lavaggio in lavatrice, che sempre da Altroconsumo scopriamo essere di circa 20 euro l’anno e considerando che la lavatrice non si acquista solo per i pannolini, si può risparmiare poichè molti comuni riducono le tasse sui rifiuti a chi sceglie l’utilizzo dei lavabili.  Inoltre usando i pannolini lavabili non ho nemmeno bisogno del famoso cestino mangia pannolini (costo medio 30€ + 15€ per i sacchetti ogni volta che finiscono). Puoi scoprire se anche il tuo comune ha degli incentivi sul sito nonsolociripa.

Altro vantaggio è che i pannolini si possono lavare tutti insieme, non devo per forza dividere colori e materiali, non devo usare kg di detersivo (meno ne uso meglio è, sono fatti per assorbire e lo fanno anche con il sapone), se ho l’asciugatrice nei periodi invernali posso anche permettermi di mettere via la questione ecologica e fargli fare due giri, in primavera ed estate invece il sole è amico dei pannolini (li sbianca, igienizza e asciuga in fretta). Ricordate che i pannolini possono essere lavati a 30°-40°!!!

I pannolini lavabili sono ingombranti

Si è vero, ma sappiate che l’ingombro che creano al vostro bambino è molto positivo per la sua salute. Il fatto di tenere le gambine più aperte è una forma di prevenzione per la displasia delle anche, proprio grazie ad una più corretta posizione che assumono i bimbi con gli starti di tessuto in più del pannolino. La soluzione per le tutine? Comprarle di una o due taglie di più 🙂 Inoltre se usate pannolini con tessuti naturali (cotone, bamboo, canapa…) evitate il problema del surriscaldamento dei genitali (che anche per i pediatri di Uppa è possibile causa di sterilità nei neonati maschi), dato spesso da un solo unico strato di pannolino U&G.

Spero di avervi almeno incuriosito un pò 🙂 Vi vengono in mente altri svantaggi sull’uso dei pannolini lavabili? Scrivetemi nei commenti e ne parleremo…

 

Puoi contattarmi anche qui stefaniapaloschi.ostetrica@gmail.com

Pubblicato da STEFANIA PALOSCHI

Sono un'ostetrica e lavoro nel territorio bresciano sia a domicilio sia presso la sede di Spazio la Libellula. Sono una professionista libera o libera professionista come si suol dire, ma mi piace di più la prima dicitura. Esercito la mia professione facendo consulenze per le donne durante tutto il ciclo vitale, dalla nascita alla menopausa e amo tenere incontri di gruppo sulle tematiche della maternità. Organizzo spesso corsi per la preparazione al parto e sono una fanatica della tetta di mamma, conosco e adoro la potenza dei rimedi che la natura ci offre e mi piace condividere informazioni sull'alimentazione, vegetariana e vegana comprese. Sono determinata e anche un pò rompiscatole, ma sempre aperta alle nuove idee e alla collaborazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: